“Non me lo so spiegare”

Come affrontare la delusione d’amore

…ritrovarsi negli stessi luoghi… ma da soli, senza più la persona amata. La fine di un amore è dolorosa, essere lasciati lo è forse ancor di più.  Tutto cambia di significato, e sembra di non potersi più rialzare e ricominciare a vivere con lo stesso entusiasmo di prima… sconforto, demotivazione, senso di vuoto, perdita o aumento di appetito, insonnia, difficoltà di concentrazione, ansia e nervosismo. Sono i passaggi obbligati della sofferenza e del distacco.

Subentra poi la paura di restare soli e di non poter essere nuovamente felici. Cullarsi e coccolarsi nei ricordi e nel rimpianto, rimuginare sulle motivazioni della rottura o attivare un controllo ossessivo dell’altro sui social non fanno che prolungare il dolore e rimandare il momento in cui dobbiamo accettare la sofferenza, volgere lo sguardo nel qui e ora anziché al passato, chiudere i contatti con l’ex, favorire la propria solitudine in direzione di un cambiamento personale che porti alla comprensione dei propri bisogni e delle proprie potenzialità.

Se tuttavia la sofferenza per la perdita di un amore nel tempo non svanisce ma peggiora e si evolve in ansia e depressione significa che c’è un atteggiamento di resistenza ad accettare l’abbandono e probabilmente si è sviluppata una dipendenza dalla persona amata. In questo caso, è necessario intraprendere un percorso di sostegno psicologico che ci aiuti ad affrontare la perdita, a riappropriarci di un livello di sicurezza e di autonomia psichica funzionali alla nostra quotidianità e ci guidi nel percorso di autorealizzazione nei vari settori della nostra vita, compreso quello sentimentale

Scopri i nostri servizi e interventi su http://www.centroantes.it/servizi/psicologia-e-psicoterapia/che-cose/

Per ulteriori informazioni vai su http://www.centroantes.it/info/

Sistema Comunicazione Management Antes