I pensieri: prigione della mente

Eccessiva attenzione ai dettagli, riluttanza nelle relazioni, scarsa consapevolezza dei propri stati emotivi, difficoltà nell’espressione dei sentimenti, resistenza a lasciarsi andare al divertimento…ripetizione mentale di parole o frasi, paura dei germi e della contaminazione, dubbi continui su azioni svolte (“avrò chiuso la porta di casa?”), rituali costanti (contare, lavarsi ripetutamente le mani, ecc).
Stiamo parlando del disturbo ossessivo compulsivo, all’interno del quale le ossessioni rappresentano i pensieri ridondanti da cui prende inizio la patologia e le compulsioni sono le azioni finalizzate a ‘combattere’ i pensieri del controllo. Il dubbio è l’imperativo del disturbo, il quale può occupare gran parte del tempo a disposizione della persona, andando a comprometterne il funzionamento lavorativo e relazionale.
La psicoterapia rappresenta un trattamento imprescindibile ed è volta a ricostruire il significato della dimensione dubitativa e del controllo.

Il Centro Antes mette a disposizione delle persone affette da disturbo ossessivo compulsivo specialisti con formazione adeguata a ritrovare una qualità di vita che sia funzionale a esperire un vissuto di benessere e libertà.

Sistema Comunicazione Management Antes