Email Antes su facebook Posta certificata

Centro per le Famiglie

Il centro per le famiglie si rivolge ai minori e ai giovani in quanto fruitori d'intervento di prevenzione e recupero, e alle agenzie educative, famiglia e scuola, in quanto contesti sociali elettivi cui volgere attenzione mirata. In questa ottica Antes offre servizi destinati ai nuclei familiari. Tale ambito di intervento appartengono le azioni mirate alla promozione del benessere sociale del Centro per le Famiglie, servizio destinato ai nuclei familiari che presentano difficoltà legate alle fasi del ciclo vitale e agli eventi critici in genere.
Sono azioni del servizio:
- Il sostegno alla genitorialità e alla neogenitorialità
- La promozione di azioni di orientamento e di informazione per genitori con figli minori, coppie, minori, adolescenti
- Le consulenze specialistiche, socio-psico-pedagogiche, a genitori, coppie, minori e adolescenti
- La Mediazione familiare a favore di coppie di genitori in fase di separazione e o divorzio, per superare conflitti e recuperare un rapporto positivo nell’interesse dei figli
- Il potenziamento e la valorizzazione dei servizi offerti dai Consultori
- L’organizzazione e la promozione di sportelli per il sostegno alla relazione genitori-figli
- L’assistenza psico-sociale e l’ascolto rivolto alle giovani coppie, in ambiti di intervento diversi da quelli sanitari
- La prevenzione dell’abuso e del maltrattamento a danno di minori
- Il servizio di educativa territoriale

I servizi del Centro per le Famiglie vengono erogati da un’équipe integrata di professionalità: psicologo, pedagogista, assistente sociale, educatore professionale. Le singole azioni sono implementate in continuità e a integrazione dei servizi offerti dai consultori di zona.
L’accesso al Centro per le Famiglie è gratuito per I cittadini residenti nei Comini in convezione con Antes e avviene su richiesta diretta dell’utente oppure su segnalazione dei servizi sociali dei comuni aderenti al progetto.
I percorsi attivi
⦁ psiconcologia
Il cancro paralizza, annienta, minaccia la propria identità e integrità, il proprio equilibrio emotivo; è un fenomeno in grado di scatenare una catastrofe esistenziale, di stravolgere vite umane, non solo a livello fisico ma anche psicologico. Nell’immaginario individuale e collettivo, il cancro continua ad associarsi a significati di sofferenza fisica e psichica, angoscia, impotenza, morte. Dopo una diagnosi di cancro, tutto cambia di significato: le relazioni familiari, sociali e professionali, il rapporto con il proprio corpo, i propri valori, i significati attribuiti alla sofferenza e alla morte.
⦁ LA CENTRALITA’ DEI LEGAMI INTERGENERAZIONALI

La famiglia costituisce la matrice dell’identità personale e sociale e questa funzione di gruppo sociale primario si fonda sul legame generativo. Due relazioni sono costitutive del gruppo familiare: quella tra la coppia e quella tra genitori e figli. La prima è attualmente sottoposta a profonda instabilità; la seconda intreccia i legami di parentela anche con le famiglie d’origine della coppia e mantiene il carattere d’inscindibilità nel tempo. Si può decidere di separarsi dal coniuge ma non dai figli.
⦁ MEDIAZIONE FAMILIARE
Le separazioni e i divorzi fanno parte della nostra cultura e sono sempre carichi di sofferenze, delusioni, sensi di colpa specialmente in presenza di figli. E' possibile separarsi bene e superare la crisi in modo positivo. La mediazione familiare può costituire un'opportunità buona per una buona separazione.